1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Agrigento
Sei in: Home » URP e Stampa » Rassegna stampa » 2019 » Ottobre » rassegna stampa del 25 ottobre 2019

Contenuto della pagina

 

rassegna stampa del 25 ottobre 2019

SiciliaTv

Viabilità. Lavori di manutenzione straordinaria sulle strade occidentali dell'agrigentino: aggiudicato l'appalto | SICILIATV.ORG

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento interverrà a breve su alcune strade del comparto ovest della nostra provincia con lavori di manutenzione straordinaria. L'Ufficio Gare dell'ex Provincia ha infatti aggiudicato un appalto dell'importo complessivo di oltre 1 mln e 627mila euro, finanziato con fondi del Patto per il Sud.
Le somme serviranno per i lavori di messa in sicurezza e il miglioramento della rete viaria secondaria sul dorsale Menfi- Montevago - Santa Margherita Belice - Sambuca di Sicilia- Sciacca - Caltabellotta.
Gran parte degli interventi sarà concentrata sulla Strada Provinciale 79 Sciacca-Menfi, per la quale di recente è stato aggiudicato un altro appalto per la rimozione di alcune frane e altre situazioni di pericolo. Oltre a questa, le altre strade interessate dai lavori sono le Strade Provinciali 39, 43, 48 e la ex consortile 6.
Il progetto prevede la sistemazione di tutti i tratti danneggiati, la rimozione di alcune situazioni di pericolo, il rifacimento e la bitumazione del manto stradale e il miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale.
L'appalto è stato aggiudicato da un'impresa di Mussomeli, in provincia di Caltanissetta. Seconda in graduatoria un'altra ditta di Mussomeli. Alla gara d'appalto hanno partecipato 244 imprese. Il termine per l'esecuzione dei lavori è di 455 giorni consecutivi e continui, a decorrere dal giorno del verbale di consegna dei lavori.

Agrigentonotizie

Allerta "rossa": attivato un numero per le emergenze, l'appello: "Massima prudenza"
Redazione 24 ottobre 2019 19:43


Il gruppo di Protezione civile del Libero consorzio di Agrigento ha convocato le associazioni di volontariato iscritte nel  registro provinciale di Protezione civile e, a partire dalle ore 22:30 di stasera, attiverà la sala operativa per dare inizio alle attività previste in questi casi. E' stato inoltre attivato il numero telefonico per le emergenze: 3336141869, per le opportune segnalazioni.
Temporali, forti raffiche di vento e rischio esondazioni: diramata l'allerta "rossa" e disposta la chiusura delle scuole
Il dipartimento regionale della Protezione civile ha emesso l'avviso con codice "rosso". La previsione di rischio va fino alle 24 di domani.
Il Libero consorzio invita tutti i cittadini ad evitare o limitare al massimo gli spostamenti in auto e solo in caso di effettiva necessità durante le ore in cui sono previste le maggiori criticità: in particolare nelle ore notturne e nella giornata di domani. L'ente ricorda a tutti di evitare gli ambienti all'aperto o le zone esposte al rischio, quali corsi d'acqua, creste di monte. Nel caso in cui si venisse sorpresi da temporali o piogge abbondanti è necessario - aggiungono - cercare riparo in luoghi chiusi, evitando comunque scantinati e locali al di sotto del piano di campagna.
Su tutte le strade provinciali, ex consortili ed ex regionali, caratterizzate in buona parte da dissesti e cattive condizioni del manto stradale, nonché da diversi cantieri aperti per la manutenzione ordinaria e straordinaria, si consiglia di procedere con la massima prudenza. Oltre al personale del gruppo di Protezione civile è stato allertato il personale stradale del Libero consorzio, con i capicannonieri e cantonieri pronti ad effettuare il monitoraggio della rete stradale provinciale e ad intervenire se necessario.

Fattieavvenimenti

SP 79 Sciacca - Menfi e altre strade provinciali: appaltati lavori manutenzione e rifacimento per oltre 1,6 milioni di euro | Fatti & Avvenimenti Fatti e Avvenimenti

I lavori miglioreranno la rete viaria secondaria per una maggiore accessibilità alle aree interne del comparto occidentale della provincia, da Menfi a Caltabellotta
Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento ha aggiudicato un importante appalto dell'importo complessivo di oltre 1milione e 627mila euro per lavori di manutenzione straordinaria della rete viaria secondaria sulla dorsale: Menfi - Montevago - S. Margherita Belice - Sambuca di Sicilia - Sciacca - Caltabellotta. Le arterie interessate a questo importante progetto di miglioramento della viabilità interna sono le Strade Provinciali n. 79, n. 39, n. 43, n. 48 e la SPC (ex consortile) n. 6, anche se gran parte degli interventi sarà concentrata sulla SP n. 79 Sciacca-Menfi, per la quale di recente è stato aggiudicato un altro appalto per la rimozione di alcune frane ed altre situazioni di pericolo. Il progetto prevede la sistemazione di tutti i tratti danneggiati, la rimozione di alcune situazioni di pericolo, il rifacimento e la bitumazione del manto stradale, nonché il miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale. Il termine per l'esecuzione dei lavori è di 455 giorni consecutivi e continui, a decorrere dal giorno del verbale di consegna dei lavori.


Giornale di Sicilia

Libero consorzio comunale
Disabili gravi, impegnati i fondi per garantire i trasporti


Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento impegna le somme per garantire il servizio di trasporto per il nuovo anno scolastico ai soggetti scolarizzati, portatori di handicap grave che frequentano gli Istituti Superiori di competenza dell'Ente. Il settore «Politiche attive del lavoro e dell'istruzione ed edilizia scolastica» ha, infatti, provveduto ad impegnare la somma di 88.048 euro necessaria a soddisfare le richieste presentate per l'anno scolastico 2019/2020. Attualmente hanno diritto al servizio di trasporto un centinaio di alunni portatori di handicap grave riconosciuti tali ai sensi delle vigenti leggi e residenti nei diversi comuni ricadenti nel comprensorio della provincia di Agrigento. Questi studenti frequentano gli Istituti d'istruzione secondaria di secondo grado, in favore dei quali il servizio di trasporto viene svolto secondo le modalità previste dallo specifico regolamento approvato dall'Ente. Il regolamento prevede diverse tipologie. È possibile il trasporto da parte del Comune di residenza dell'alunno, con utilizzazione di mezzi e personale messi a disposizione dallo stesso Comune, previa sottoscrizione di apposito accordo con il Libero Consorzio Comunale di Agrigento. Le famiglie, in alternativa, possono chiedere il rimborso delle spese sostenute, avvalendosi di Enti ed Associazioni regolarmente costituite, in possesso, quale caratteristica obbligatoria, sia di mezzi idonei al trasporto di soggetti con handicap che di personale qualificato di assistenza a bordo. Il Regolamento prevede anche che, in casi specifici e documentati, può essere riconosciuta alla famiglia dell'alunno o alunna disabile la possibilità di provvedere autonomamente al trasporto con mezzi propri, allorquando risulti l'impossibilità di svolgimento del servizio da parte di terzi sia per le caratteristiche psico-fisiche o comportamentali dell'utente disabile che per la irreperibilità di Associazioni ed Enti disponibili al servizio di trasporto. L'attivazione del servizio è resa possibile anche dall'approvazione del bilancio di previsione. «Anche quest'anno siamo stati tra i primi Enti di Area vasta siciliani ad approvare lo strumento contabile - ha dichiarato con soddisfazione  il commissario dell'ex Provincia, Girolamo Alberto Di Pisa. Una gestione finanziaria che coniuga l'esigenza di razionalizzare le spese con quella di offrire ai cittadini i servizi previsti dalle competenze che la legge ha lasciato in capo ai Liberi consorzi, pur in presenza di una costante diminuzione delle entrate e di un altissimo contributo alla Finanza pubblica richiesto dallo Stato». (* PAPI*)

MALTEMPO
Allerta rossa nell'agrigentino


La Protezione civile regionale ha diramato, ieri, l'allerta «rossa» per tutto l'Agrigentino. Sono previsti temporali, forti raffiche di vento e rischio esondazioni. I sindaci dell'intera provincia hanno disposto, per oggi, la chiusura delle scuole. Off-limits anche tutti i cimiteri comunali. La Protezione civile del Libero consorzio da ieri sera ha attivato la sala operativa prevista in caso di allarme ed è stato attivato anche il numero telefonico per le emergenze: 3336141869. Il Libero consorzio invita tutti i cittadini ad evitare o limitare al massimo gli spostamenti in auto e solo in caso di effettiva necessità. (*CR*)

La gestione dei servizio dei rifiuti
Acquisite dalla Srr le quote della Sogeir
Sono 17 i comuni che rientrano nell'ex Ato di Sciacca
Giuseppe Pantano


La Srr rifiuti ha acquisito tutte le quote azionarie della Sogeir Gis, la società di scopo che gestisce gliimpianti di Sciacca, la discarica di Salinella Saraceno e il centro di compostaggio di contrada Santa Maria. Dopo che il pignoramento delle quote su iniziativa di un privato creditore era stato estinto la Srr con atto notarile ha potuto procedere all'acquisizione. L'atto è stato stipulato nello studio del notaio Matteo Borsellino di Sciacca dove ha firmato il presidente della Srr, Enzo Greco Lucchina. «Un momento importante - dice il presidente Greco Lucchina -che ci consente di avere certezza che gli impianti rimarranno sempre in mano pubblica e adesso attendiamo che si vada avanti con i progetti riguardanti gli ampliamenti per offrire un servizio sempre migliore ai comuni serviti». Sono 17 i comuni che rientrano nell'ex Ato di Sciacca. La Gis adesso sarà controllata dalla Srr che non può operare direttamente nella gestione, ma che si affida a una società di scopo. Alla Srr sono transitati, ormai da tempo, anche gli operai che facevano parte della Sogeir, addetti al servizio di raccolta dei rifiuti, che poi, per Sciacca, sono transitati, in comando, alle ditte vincitrici della gara d'appalto per il servizio. Enzo Greco Lucchina ha presentato alla Regione, nello scorso mese di agosto, il progetto integrale di ampliamento della discarica Salinella-Saraceno di Sciacca che comprende una vasca di ben 500 mila metri cubi. Lo scorso anno era stato presentato al Dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione il progetto esecutivo di ampliamento dell'impianto. Costo dell'opera 18 milioni di euro. Il nuovo progetto prevede una spesa complessiva di 25 milioni di euro. Prevista una vasca di 500 mila metri cubi e un impianto di trattamento. Questa è una discarica definitiva perché la parte residuale che non rientra nella differenziata è sempre minore. Con 150 mila metri cubi si prevedeva un'autonomia di 5 anni. Con 500 mila e l'aumento della differenziata la situazione è destinata a migliorare nettamente. Previsto un impianto di trattamento meccanico biologico con una notevole potenzialità, più che sufficiente per il fabbisogno. L'impianto potrebbe soddisfare anche le esigenze di altri Ato. (*GP *)

Istituto Toscanini di Ribera

Masterclass di trombone con Lepape

Oggi e domani la nuova dell'Istituto superiore di studi musicali Toscanini di Ribera ospiterà una masterclass di livello internazionale di trombone a cura del maestro Vincent Lepape, aperta gratuitamente agli studenti dei conservatori e anche alle sedi  convenzionate dell'Istituto Toscanini. Il maestro, primo trombone al Teatro Regio di Torino, collabora anche in qualità di solista con i più prestigiosi teatri italiani ed europei, è membro del prestigioso Quartetto Italiano di Tromboni. Viene spesso invitato a far parte di commissioni in importanti concorsi internazionali e a tenere masterclass per istituzioni di rilevanza mondiale. (*ACAS*)