1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
/ Rassegna stampa » 2022 » Gennaio » 20 » rassegna stampa del 20 gennaio 2022
 

rassegna stampa del 20 gennaio 2022

Gds.it

Via ai lavori per riaprire la strada provinciale Racalmuto-Montedoro
"Una vera riqualificazione del territorio non può prescindere da collegamenti adeguati e da un sistema viario in grado di accompagnare processi di crescita economica. Infrastrutture e viabilità sono sinonimi di sviluppo. È per questo che investiamo ingenti risorse in cantieri stradali, creando lavoro e nuove prospettive, pur non essendo le strade provinciali di competenza della Regione". Così il presidente della Regione, Nello Musumeci, commissario della Struttura contro il dissesto idrogeologico, nel dare la notizia della riapertura della strada provinciale Racalmuto-Montedoro, un intervento pianificato e oggi finanziato. Dopo anni di ritardi e di rinvii, si legge in una  nota, con tutti i disagi e le limitazioni che dal 2015 l'utenza ha dovuto subire, ora l'inversione di tendenza. Gli Uffici della Struttura, coordinati da Maurizio Croce, hanno infatti pubblicato la gara per i lavori di sistemazione delle frane e il ripristino della transitabilità di un tracciato - per un importo di tre milioni e trecentomila euro - che riveste grande importanza e rappresenta non solo il collegamento ideale alla 640 e alle strutture ospedaliere vicine per i Comuni dell'area interna dell'Agrigentino e del Nisseno, ma anche l'unico asse viario per i lavoratori delle numerose aziende agricole e delle attività artigianali che insistono nell'area.
Gli anni di sostanziale abbandono e l'assenza di manutenzione ordinaria e straordinaria, sottolinea la nota, hanno causato da una parte la chiusura al transito di questo collegamento e, dall'altra, un aggravamento delle condizioni generali del secondo tratto sulla Provinciale 15, con avvallamenti e smottamenti delle sedi stradali che costringono gli utenti a una serie infinita di ginkane. Tra le cause principali, una serie di frane che si sono registrate in questi ultimi anni e gli smottamenti dovuti a eventi meteorici di notevole entità, ma anche le insufficienti condizioni di drenaggio superficiale dei terreni a monte che hanno generato fenomeni erosivi. Ciò ha reso ulteriormente critiche le capacità di smaltimento delle opere di regimazione idraulica già alquanto vetuste. Adesso, grazie a questi interventi finanziati, sarà quindi possibile ripercorrere in condizioni di sicurezza la Provinciale 14 Racalmuto- Montedoro e il tratto della S.P 15 sino alla Statale 640, ex scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta, oggi denominata "Strada degli Scrittori" in memoria di grandi autori come Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Andrea Camilleri, Antonio Russello, Pier Maria Rosso di San Secondo e molti altri.
Il progetto prevede la risagomatura di scarpate e la realizzazione di gabbioni e muri in cemento armato, ma anche una paratia di pali per bloccare l'azione di richiamo di un movimento franoso che coinvolge l'area a valle. Si procederà, inoltre, con interventi di pulizia e con la ricostruzione di quelle infrastrutture per una corretta canalizzazione delle acque superficiali e per ripristinare l'efficienza del sistema di drenaggio. Verrà infine ripristinata la sede stradale esistente, sarà ricostruito il manto in conglomerato bituminoso e collocate barriere di sicurezza e di segnaletica stradale, conclude la nota.

QdS

Confermati fondi per studenti disabili, Caronia, "Buona notizia
"
L'Assemblea Regionale Siciliana ha stanziato oggi, nel corso della discussione sull'esercizio provvisorio del bilancio regionale, ha stanziato le somme necessarie a garantire tutti i servizi di assistenza destinati agli studenti con disabilità delle scuole siciliane, sia per i servizi gestiti dai Comuni sia per quelli gestiti dalle Città Metropolitane sia per quelli gestiti dai Liberi Consorzi.
La proposta della Caronia
È stata infatti confermata la proposta di Marianna Caronia, con cui sono stati aggiunti ai fondi già stanziati (circa 10 milioni) altri 6,2 milioni che garantiranno la copertura finanziaria per tutta la durata dell'anno scolastico. In particolare, sono garantite somme destinate ai servizi che le Amministrazioni comunali garantiscono agli studenti delle scuole elementari e medie, per i servizi di trasporto e assistenza all'autonomia e comunicazione ed infine per l'assistenza igienico personale nelle scuole superiori.
"Finalmente - afferma Caronia - un voto che può dare un poco di serenità sulla continuità e garanzia dei servizi agli studenti; servizi che vanno considerati essenziali e che sono indispensabili per l'effettivo esercizio del diritto allo studio per centinaia di ragazzi e ragazze in tutta la Sicilia."

Favaraweb

Resettiamo la Sicilia;
Carmelo Sgarito: "Il voto deve passare dalla volontà popolare"
"Le province tornino alle loro competenze originarie ed il voto passi di nuovo ai cittadini". Lo scrive in una nota il dermatologo Carmelo Sgarito responsabile del Movimento, ResettiamolaSicilia.
"Sarebbe un'aberrazione democratica - continua Carmelo Sgarito - eleggere il Presidente della provincia attraverso le cosiddette elezioni di secondo livello. Che significherebbe, in sostanza, derubricarle ad accordi di palazzo, ad alchimie politiche di bassa lega, allontanando ancor più i cittadini dalle Istituzioni. La cancellazione delle province, con la scellerata riforma dei liberi consorzi, ha creato in Sicilia degli organismi fantasma, non riducendo per niente i costi ed amplificando semmai i disservizi, Il Candidato alla carica di Presidente non deve chiedere il voto dentro i vari comuni (ai loro rappresentanti istituzionali e cioè i consiglieri) ma nelle piazze e per le strade, come è giusto che sia, interfacciandosi con i partiti ed i cittadini. Non possiamo più tollerare che i cittadini vengano ancora saccheggiati di quella sovranità popolare che la Costituzione assegna loro. E' l'ora di ribellarsi. Il voto deve passare dalla volontà popolare, sempre e comunque!!"

Lavalledeitempli.net
Sicilia - Disabilità. Confermati fondi per servizi a studenti fino a fine anno scolastico. Caronia "Buona notizia per diritto allo studio
"
L'Assemblea Regionale Siciliana ha stanziato oggi, nel corso della discussione sull'esercizio provvisorio del bilancio regionale, ha stanziato le somme necessarie a garantire tutti i servizi di assistenza destinati agli studenti con disabilità delle scuole siciliane, sia per i servizi gestiti dai Comuni sia per quelli gestiti dalle Città Metropolitane sia per quelli gestiti dai Liberi Consorzi. È stata infatti confermata la proposta di Marianna Caronia, con cui sono stati aggiunti ai fondi già stanziati (circa 10 milioni) altri 6,2 milioni che garantiranno la copertura finanziaria per tutta la durata dell'anno scolastico. In particolare, sono garantite somme destinate ai servizi che le Amministrazioni comunali garantiscono agli studenti delle scuole elementari e medie, per i servizi di trasporto e assistenza all'autonomia e comunicazione ed infine per l'assistenza igienico personale nelle scuole superiori. "Finalmente - afferma Caronia - un voto che può dare un poco di serenità sulla continuità e garanzia dei servizi agli studenti; servizi che vanno considerati essenziali e che sono indispensabili per l'effettivo esercizio del diritto allo studio per centinaia di ragazzi e ragazze in tutta la Sicilia."

Giornale di Sicilia

Assume i poteri del consiglio per sette mesi
Convocata l'assemblea dei sindaci dell'Ennese
Riccardo Caccamo
ENNA
Si insedia stamattina alle 11 l'Assemblea dei sindaci del Libero consorzio dei 20 comuni della provincia di Enna. Il nuovo soggetto istituzionale avrà i poteri del consiglio provinciale. A firmare la convocazione dell'assemblea, è stato il commissario Girolamo Di Fazio. All'ordine del giorno l'adozione del regolamento dell'assemblea per l'esercizio straordinario delle funzioni di indirizzo politico e di controllo dell'ente. Il regolamento ha una valenza provvisoria in quanto l'assemblea, come recita il testo della modifica alla legge regionale 15 del 2015, sarà in carica fino al 31 agosto del 2022, in attesa che si sciolga il nodo della elezione del presidente della ex Provincia. In ossequio alle disposizioni anticovid è richiesto ai sindaci per la partecipazione alla seduta il Green Pass rafforzato, l'uso della mascherina Fpp2 oltre che la raccomandazione di mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro e di igienizzare le mani frequentemente. Inoltre è stata inibita la presenza del pubblico e della stampa, che comunque potrà assistere collegandosi al link disponibile nella sezione dedicata del Sito Istituzionale. (*RICA*)

ILFATTONISSENO
Sicilia: Fondi per la viabilità provinciale. La promessa dell'assessore Falcone
Redazione Al via un nuovo investimento da 63 milioni di euro per la manutenzione straordinaria della viabilità secondaria in Sicilia. Sta per essere pubblicato, sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, il bando per aggiudicare l'accordo quadro per il recupero delle strade di competenza delle ex Province. A renderlo noto l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. Il precedente accordo, giunto a scadenza, ammontava a 45 milioni ed era stato messo a punto dal governo Musumeci per ovviare all'emergenza viabilità interna dell'Isola, avocando a sé le competenze di Liberi Consorzi e Città metropolitane.
«Attraverso il nuovo accordo quadro - spiega l'assessore Falcone - selezioneremo sul mercato un'impresa per ciascuna delle nove province siciliane. Tale soggetto eseguirà, su indicazione di Regione ed ex Province, ulteriori interventi di manutenzione e recupero attesi da anni, dal valore di sette milioni per ogni ambito territoriale. Peraltro, rispetto al precedente accordo quadro abbiamo esteso l'ambito dei lavori eseguibili prevedendo anche il rifacimento di barriere e le opere di consolidamento e messa in sicurezza dei dissesti».
Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per il 24 febbraio. «Malgrado la Regione non abbia diretta competenza sulla viabilità provinciale - aggiunge Falcone - il Governo Musumeci ha avviato in questi anni centinaia di cantieri di ripristino delle strade provinciali, per un valore complessivo di oltre 300 milioni di euro. L'accordo quadro si inserisce in tale impegno senza precedenti, da noi assunto per rimediare alle conseguenze disastrose della riforma flop delle ex Province, restituendo dignità alle strade dell'Isola».

All'Ars stanziati 16 milioni di euro per garantire assistenza a studenti con disabilità per tutto l'anno scolastico
Redazione L'Assemblea Regionale Siciliana ha stanziato oggi, nel corso della discussione sull'esercizio provvisorio del bilancio regionale, ha stanziato le somme necessarie a garantire tutti i servizi di assistenza destinati agli studenti con disabilità delle scuole siciliane, sia per i servizi gestiti dai Comuni sia per quelli gestiti dalle Città Metropolitane sia per quelli gestiti dai Liberi Consorzi.
È stata infatti confermata la proposta dell'on. Marianna Caronia, con cui sono stati aggiunti ai fondi già stanziati (circa 10 milioni) altri 6,2 milioni che garantiranno la copertura finanziaria per tutta la durata dell'anno scolastico.
In particolare, sono garantite somme destinate ai servizi che le Amministrazioni comunali garantiscono agli studenti delle scuole elementari e medie, per i servizi di trasporto e assistenza all'autonomia e comunicazione ed infine per l'assistenza igienico personale nelle scuole superiori.
"Finalmente - afferma Caronia - un voto che può dare un poco di serenità sulla continuità e garanzia dei servizi agli studenti; servizi che vanno considerati essenziali e che sono indispensabili per l'effettivo esercizio del diritto allo studio per centinaia di ragazzi e ragazze in tutta la Sicilia."


Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO