1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Agrigento
Sei in: Home » URP e Stampa » Comunicati stampa » 2008 » Giugno » Si è insediato il nuovo Presidente Eugenio D'Orsi

Contenuto della pagina

 

Si è insediato il nuovo Presidente Eugenio D'Orsi

Il Commissario straordinario Di Liberti consegna la fascia al Presidente D'OrsiIl Commissario straordinario e il nuovo Presidente della Provincia Eugenio d?orsi

Il 44° Presidente della Provincia regionale di Agrigento si è insediato al vertice dell'Ente alle ore 10,30. Il passaggio di consegne tra il commissario regionale Maria Letizia Di Liberti ed il prof. Eugenio D'Orsi è avvenuto nell'aula del Consiglio Provinciale "L. Giglia". Il Commissario regionale dopo aver ringraziato la classe dirigente ed il personale della Provincia ha consegnato la fascia azzurra ad Eugenio D'Orsi. La dottoressa Di Liberti si era insediata nello studio al terzo piano del palazzo della Provincia Regionale di Agrigento il 10 marzo scorso. Presenti alla cerimonia di insediamento l'intera classe dirigente della Provincia, alcuni docenti dell'istituto diretto dal nuovo capo dell'Esecutivo provinciale, Consiglieri sia comunali che alcuni dei nuovi consiglieri provinciali, il personale degli Uffici centrali e numerosi sostenitori ed amici di Eugenio D'Orsi. Presente anche la moglie, la dottoressa Patrizia Marino dirigente scolastico della direzione didattica "Giacomo Leopardi" di Licata, i figlia Simona (23 anni) e Giuseppe 21. Il debutto in politica di Eugenio D'Orsi iniziò tra le file del Partito Socialista. Eletto in seno al Consiglio comunale di Palma di Montechiaro nel 1992 vi è rimasto ininterrottamente sino al 2003. Dal 1994 al 1999 è presidente del Consiglio e nel 2003 assume la carica di vice sindaco.
Il nuovo Presidente della Provincia ha già esperienza amministrativa. Infatti nel 2005 viene chiamato dal Presidente della Provincia regionale di Agrigento, Vincenzo Fontana quale assessore al lavoro e formazione professionale. E' commissario straordinario dell'Istituto regionale ricerca educativa, oggi Agenzia nazionale per lo sviluppo dell'autonomia scolastica, e dal 17 febbraio scorso è segretario provinciale del Movimento per l'Autonomia. Carica dalla quale si è dimesso per lavorare a tempo pieno come presidente della Provincia.