1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
/ Comunicati stampa » 2010 » Settembre » Edilizia scolastica, realizzato un report dalla Provincia.

Edilizia scolastica, realizzato un report dalla Provincia.

 

Agrigento, 13 settembre 2010
 
Quanti sono gli edifici scolastici che rispondono pienamente agli standard di sicurezza e confort? Quanti quelli dotati di palestra, biblioteca, laboratori tecnici o servizi igienici adeguati? Qual è lo stato di manutenzione? Sono presenti ancora barriere architettoniche? 
A tutte queste domande risponde il " Primo report sul'edilizia scolastica" una sorta di radiografia dello stato dell'edilizia scolastica nell'agrigentino che sarà presentato mercoledì, 15 settembre, alle ore 11.00, nella sala stampa della Provincia Regionale di Agrigento, dal Presidente Eugenio D'Orsi nel corso di una conferenza stampa. Il report  si compone di ben due volumi e di una relazione di sintesi  in cui vengono analizzate, istituto per istituto, le reali condizioni dell'edilizia scolastica in provincia di Agrigento. L'analisi dei dati è inoltre corredata da istogrammi, "torte statistiche" e comparazioni  grafiche che consentono una facile comprensione. Lo studio è stato realizzato dal servizio "customer satisfaction" dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia Regionale di Agrigento. L'indagine è stata condotta attraverso la somministrazione di 2.863 questionari ad un campione distinto per gruppi, ciascuno dei quali portatore di differenti esigenze e necessità. I dati riguardano anche l'età degli edifici, le vie di evacuazione, lo stato dei servizi igienici, la presenza di idonee strutture a servizio dei portatori di handicap, l'illuminazione nelle aule e nei percorsi comuni, la realizzazione di iniziative sulla sicurezza e prevenzione per gli studenti. "Con la realizzazione di questo primo report abbiano voluto monitorare il reale stato dell'edilizia scolastica nel nostro territorio - dice il Presidente della Provincia Eugenio D'Orsi - in modo da potere avere il quadro  generale della situazione, lo stato di soddisfazione degli utenti - studenti, quali siano le reali emergenze, così da poter programmare in maniera organica gli interventi". "E' un'ulteriore dimostrazione dell'attenzione che questa Amministrazione dedica al comparto scuola - conclude D'Orsi - in termini di investimento per il miglioramento della qualità della vita scolastica degli studenti, degli operatori scolastici e di tutta la collettività".

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO