1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
/ Rassegna stampa » 2011 » Giugno » 13 » Rassegna stampa del 10 giugno 2011

Rassegna stampa del 10 giugno 2011

 

 GIORNALE DI SICILIA


Il presidente ha risposto alle sollecitazioni che gli sono arrivate da Lazzano e Di Paola
Auditorium chiuso alla città D'Orsi: "Bisogna intervenire"
In una città che non ha ancora un teatro, dove l'impiantistica sportiva è carente o insufficiente, c'è, invece, un auditorium, di 380 posti a sedere, attrezzato di tutto punto, che, però, rimane chiuso alla città. Il problema è stato sollevato dal consigliere provinciale Mario Lazzano e dal consigliere comunale Simone Di Paola che si so-
no rivolti al presidente della Provincia, Eugenio D'Orsi, perché la struttura è dell'istituto alberghiero «Amato Vetrano» e dunque dell'ente. «La Provincia - afferma Lazzano - ha speso, negli anni, tanti soldi per trasformare un magazzino in auditorium e per attrezzarlo. Questa struttura deve essere aperta alla città. Ad oggi, nonostante
sia stata regolarmente inaugutata, ha funzionato soltanto per assemblee o iniziative della scuola e questo non è possibile». Lazzano parla, addirittura, di vicenda Pirandellina quando sottolinea: «Prima ci si lamentava che non era stato completato e adesso ci si lamenta perchè è stato reso funzionante?» «Purtroppo - gli fa eco Di Paola - consumato il rito del taglio del nastro l'interesse nei riguardi di questa struttura si è spento». D'Orsi ha fatto sapere ieri che la questione posta da Lazzano e Di Paola è «meritevole di essere approfondita» ed ha espresso la disponibilità a partecipare a un incontro per addivenire a una «conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'auditorium che tenga conto delle esigenze dell'istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura».
(SP)


MUSEO ARCHEOLOGICO
SI PARLA D'IMMIGRAZIONE
Domani dalle 9,30 alle 18 al museo archeologico «Pietro Griffo», in contrada San Nicola, ospiterà una giornata di studi sul tema «Immigrazione problema giudiziario o progetto sociale?». All'incontro, organizzato dal centro «Pio La Torre», hanno aderito molte associazioni operanti nel settore tra le quali Amnesty, Acnur, Ags, Arci, Assistenti Sociali Senza Frontiere, Borderlifle Sicilia, Cgil Social Help, Caritas Agrigento, Circolo Culturale Pasolini, Erripa Achille Grandi, Istituto Pedro Arrupe, LampodUsa Accoglienza, Libera Sicilia, Ordine assistenti sociali, Provincia. Interverranno, tra gli altri, Mirella Agliastro Antonio Balsamo, Rita Borsellino, Luigi D'Angelo, Renato Di Natale, Antonio La Spina, Mons. Francesco Montenegro, Silvana Sica, Lorenzo Trucco, Laura Vaccaro, Giandomenico Vivacqua e Vito Lo Monaco.


Rigassificatore, oggi sit-in al Comune
Martedì decide il Consiglio di Stato
Annamaria Martorana
Iniziato il conto alla rovescia per il rigassificatore di Porto Empedocle. Martedì infatti è attesa la sentenza del Consiglio di Stato che metterà la parola fine alla questione ma intanto il fronte del "si" sembra più deciso che mai a spiegare a cittadini e amministratori le ragioni per cui il l'impianto andrebbe realizzato. E lo faranno questa mattina a partire dalle 10, con una manifestazione sit-in davanti al Municipio in cui Cgil, Cisl e Uil, confederali e di categoria, Confindustria, Confartigianato, Aniem e altre associazioni e comitati spontanei, ribadiranno il loro assenso alla costruzione dell'opera. Arriveranno anche autobus di lavoratori Enel da Termini Imerese, Priolo ed Augusta, i segretari sindacali di questi centri e i dipendenti Enel di Agrigento. E sono proprio i sindacati che vogliono ribadire il concetto che il loro assenso è stato e resta condizionato alle garanzie di sicurezza e di non impatto ambientale, in stretta osservanza della legislazione di merito sia nazionale che europea.
«La strategia del no del Comune di Agrigento — dichiarano Mariella Lo Bello, Salvatore Montalbano e Aldo Broccio - non pare essere quella di impedire l'insediamento dell'impianto, piuttosto quello di ottenere la compartecipazione alle misure di compensazione che Porto Empedocle ha contrattato ed in parte già ottenuto. La contestazione alla sua mancata partecipazione alla conferenza dei servizi ne svela il vero interesse che, a nostro parere, sarebbe stato più chiaro verso tutti, proporlo all' Enel, invece di ostacolarne le dinamiche realizzative. Tra un rigassificatore a Porto Empedocle ed una centrale nucleare che si vorrebbe impiantare a Palma di Montechiaro, c'è una colossale differenza, eppure la notizia su tale disegno governativo non ha prodotto alcuna proporzionata reazione da parte del Sindaco del capoluogo».
Ribadisce il concetto il segretario generale della Flaei Sicilia Vito Lo Iacono. "Siamo convinti - sostiene - che perdere milioni e milioni di euro di investimenti sia un lusso che la Sicilia e la provincia di Agrigento non possono assolutamente permettersi. Credo che occorra pensare seriamente a smetterla col dire no sempre e comunque a progetti energetici che interessano il nostro territorio". Oggi ci sarà anche una delegazione del lavoratori della centrale di Porto Tolle in veneto. "Siamo solidali — spiegano - perchè viviamo la stessa situazione. A Porto Tolle è stato fermato un investimento di 2,5 miliardi di euro e 1.000 posti di lavoro stabile, dopo che aveva ottenuto tutte le autorizzazioni. Lo stop della riconversione a carbone "pulito" è una beffa, e sarebbe grottesco che a nemmeno un mese di distanza il Consiglio di Stato fermasse anche il rigassificatore di Porto Empedocle, che può garantire lavoro per centinaia di persone». Anche Confartigianato imprese Agrigento partecipa alla manifestazione.
«L'impianto — dice il presidente provinciale Francesco Giambrone - darà una forte - spinta allo sviluppo del territorio, favorendo le imprese dell'indotto e creando nuova occupazione in un periodo in cui i cantieri per le opere pubbliche sono fermi. Possiamo capire le ragioni del sindaco Zambuto, ma non condividiamo la sua pregiudiziale presa di posizioni verso un'opera che favorirà la crescita economica non solo di Porto Empedocle, ma di tutta la provincia di Agrigento".
Ci sarà anche l'Associazione nazionale Imprese edili medie aderenti alla Confapi. "Abbiamo sostenuto fin dall'inizio il progetto — dice il presidente provinciale Aniem Luigi Gangarossa — perchè crediamo nello sviluppo e nell'occupazione».
(AMM)


LA SICILIA


D'Orsi pro Auditorium
Il caso. Il presidente della Provincia vuole riaprire il sito chiuso da anni
Arriva a stretto giro di comunicato stampa la disponibilità del presidente della Provincia Eugenio D'Orsi a chiarire i contorni della vicenda riguardante il mancato utilizzo pubblico dell'auditorium annesso all'istituto agrario ed alberghiero di contrada Marchesa.
Lo sdegno manifestato ieri con un intervento bipartisan dal consigliere provinciale Mario Lazzano (Pdl) e dal consigliere comunale Simone Di Paola (Pd), per la perdurante chiusura di un importante spazio culturale a quattro anni da un intervento della Provincia per l'arredo e la definizioni
delle ultime opere, ha trovato la solidarietà del Presidente D'Orsi, il quale si farà adesso promotore di una riunione per verificare le motivazioni che inducono il dirigente scolastico, che ha la gestione dell'immobile, a non mettere l'auditorium a disposizione di organizzazioni ed associazioni che operano nel territorio.
"La questione sollevata da Mario Lazzano e Simone Di Paola - afferma oggi D'Orsi - è meritevole di essere approfondita, coinvolgendo tutti i soggetti interessati alla vicenda. Avere una struttura così prestigiosa ci impone un suo razionale utilizzo che ne valorizzi le potenzialità per il territorio. Per questo motivo - aggiunge - esprimo la disponibilità della Provincia ad arrivare ad una conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'auditorium che tenga conto delle esigenze dell'istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura aperto alle istanze della società civile".
Il presidente della Provincia invita Mario Lazzano e Simone Di Paola a concordare un incontro per chiarire la questione.


POLO UNIVERSITARIO
Presentato il master per ricercatore esperto di nanotecnoogie
È Stato presentato ieri al Polo Universitario il Master di II livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali".
Possono partecipare alla selezione, i candidati in possesso della laurea vecchio ordinamento in specialistica o magistrale, in discipline tecnico scientifiche coerenti con l'ambito di intervento del Master. La finalità del programma è quella di fornire competenze interdisciplinari nell'ambito delle nanotecnologie applicate alla conservazione, valorizzazione e gestione dei Beni Culturali, con strumenti di ultima generazione, come spiega la professoressa Patrizia Livreri coordinatrice didattica: "Il Master fornisce competenze su tematiche generali e approfondimenti specifici».
Agrigentoflash


D'Orsi convoca Lazzano e Di Paola per l'auditium di Sciacca
Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D'Orsi, dichiara la sua disponibilità a discutere della situazione dell'Auditorium di Contrada Marchesa a Sciacca annesso all'Istituto Agrario ed alberghiero Amato Vetrano. "La questione sollevata dal Consigliere Mario Lazzano e da Simone Di Paola è meritevole di essere approfondita, coinvolgendo tutti i soggetti interessati alla vicenda. Avere una struttura così prestigiosa ci impone un suo razionale utilizzo che ne valorizzi le potenzialità per il territorio. Per questo motivo esprimo la disponibilità della Provincia ad arrivare ad una conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'Auditorium che tenga conto delle esigenze dell'Istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura aperto alle istanze della società civile. Invito il Consigliere Mario Lazzano e l'Avv. Simone Di Paola a concordare un incontro per chiarire la questione".


Domenica alla Provincia annullo speciale e concerto "Toscanini"
Domenica 12 giugno, l'atrio del Palazzo della Provincia Regionale di Agrigento ospiterà un grande evento. Poste Italiane,infatti, su richiesta della Provincia Regionale di Agrigento, ha realizzato, in occasione del 150° anniversario della prima seduta del Consiglio Provinciale, uno speciale annullo postale. L'annullo si potrà ottenere nella giornata di domenica, dalle ore 16,30, nello spazio allestito all'interno del Palazzo della Provincia. Un evento che sicuramente richiamerà i marcofili agrigentini. Il momento celebrativo, sarà preceduto dal saggio sinfonico - corale dell'orchestra e coro dell' Istituto Superiore di Studi Musicali "Arturo Toscanini" di Ribera. l'istituto, diretto dal Professor Claudio Montesano, fondato nel 1991, che festeggia il 20° anniversario della fondazione , per l'occasione, proporrà un concerto di altissimo livello. Cento elementi, diretti dal professor Antonio Giovanni Bono eseguiranno il "Gloria" ed il "Concerto per chitarra ed archi" di Vivaldi , il " Concerto per flauto e orchestra" di Mozart, Il "Concerto per violino ed orchestra" e "L'inno alla gioia" di Beethoven. " Ancora una volta il palazzo della Provincia si apre al territorio - dice il Presidente D'Orsi - grazie alla collaborazione di Poste Italiane, è stato realizzato un annullo postale per ricordare un momento saliente della nostra storia: la prima seduta del Consiglio Provinciale. Desidero, per questo, ringraziare il Direttore provinciale di Poste Italiane Carola De Paoli. Una serata memorabile, resa ancora più bella dalle melodie dell'orchestra e del coro dell'Istituto Toscanini di Ribera, fiore all'occhiello dell'Ente e dell'intera provincia che, quest'anno, festeggia vent'anni di successi e di traguardi raggiunti". La manifestazione sarà ad ingresso l'ibero fino ad esaurimento dei posti.


agrigentonotizie


Nanotecnologie per i beni culturali, nasce master al Cupa
È stato presentato al Polo universitario il master di secondo livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali". Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso della laurea vecchio ordinamento in specialistica o magistrale, in discipline tecnico scientifiche coerenti con l'ambito di intervento del master.
La finalità del programma è quella di fornire competenze interdisciplinari nell'ambito delle nanotecnologie applicate alla conservazione, valorizzazione e gestione dei Beni culturali, con strumenti di ultima generazione, come spiega la professoressa Patrizia Livreri coordinatrice didattica: "Il master fornisce competenze su tematiche generali e approfondimenti specifici che vanno ad integrare la formazione universitaria,per la creazione di un esperto altamente specializzato in un settore trainante per l'economia della Regione siciliana quale la gestione del patrimonio culturale".
Il corso prevede una attività formativa di 1500 ore. Al termine del Master gli allievi acquisiranno un certificato di "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali" equivalenti a 60 crediti formativi. Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 13 giugno alla segreteria del Polo universitario.


Auditorium di contrada Marchesa, D'Orsi: "Parliamone"
Il presidente della Provincia regionale di Agrigento, Eugenio D'Orsi, dichiara la sua disponibilità a discutere della situazione dell'auditorium di contrada Marchesa a Sciacca annesso all'istituto Agrario ed alberghiero Amato Vetrano.
"La questione sollevata dal consigliere Mario Lazzano e da Simone Di Paola - spiega D'Orsi - è meritevole di essere approfondita, coinvolgendo tutti i soggetti interessati alla vicenda. Avere una struttura così prestigiosa ci impone un suo razionale utilizzo che ne valorizzi le potenzialità per il territorio. Per questo motivo esprimo la disponibilità della Provincia - continua il presidente - ad arrivare ad una conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'auditorium che tenga conto delle esigenze dell'Istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura aperto alle istanze della società civile. Invito - conclude D'Orsi - a Mario Lazzano e Simone Di Paola a concordare un incontro per chiarire la questione".


Agrigentoweb


Cupa, presentato Master in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali"
È Stato presentato al Polo Universitario il Master di II livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali".
Possono partecipare alla selezione, i candidati in possesso della laurea vecchio ordinamento in specialistica o magistrale, in discipline tecnico scientifiche coerenti con l'ambito di intervento del Master.
La finalità del programma è quella di fornire competenze interdisciplinari nell'ambito delle nanotecnologie applicate alla conservazione, valorizzazione e gestione dei Beni Culturali, con strumenti di ultima generazione, come spiega la professoressa Patrizia Livreri coordinatrice didattica: "Il Master fornisce competenze su tematiche generali e approfondimenti specifici che vanno ad integrare la formazione universitaria,per la creazione di un esperto altamente specializzato in un settore trainante per l'economia della Regione Siciliana quale la gestione del patrimonio culturale".
Il corso prevede una attività formativa di 1500 ore. Al termine del Master gli allievi acquisiranno un certificato di "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali" equivalenti a 60 crediti formativi.
Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 13 giugno alla Segreteria del Polo Universitario.


Auditorium di c.da Marchesa, D'Orsi chiederà incontro con Lazzano e Di Paola
SCIACCA - Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D'Orsi, dichiara la sua disponibilità a discutere della situazione dell'Auditorium di Contrada Marchesa a Sciacca annesso all'Istituto Agrario ed alberghiero Amato Vetrano.
"La questione sollevata dal Consigliere Mario Lazzano e da Simone Di Paola è meritevole di essere approfondita, coinvolgendo tutti i soggetti interessati alla vicenda. Avere una struttura così prestigiosa ci impone un suo razionale utilizzo che ne valorizzi le potenzialità per il territorio. Per questo motivo esprimo la disponibilità della Provincia ad arrivare ad una conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'Auditorium che tenga conto delle esigenze dell'Istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura aperto alle istanze della società civile. Invito il Consigliere Mario Lazzano e l'Avv. Simone Di Paola a concordare un incontro per chiarire la questione.


Provincia Il 13 giugno entrano in vigore i nuovi orari
Cambiano gli orari alla Provincia Regionale di Agrigento. Il prossimo lunedì, 13 giugno, entrerà, infatti, in vigore l'orario di servizio estivo, così come disciplinato dalla Determinazione Presidenziale n. 119 del 31/05/2005.
L'apertura degli Uffici al pubblico sarà così articolata:
Lunedì ore 10.00 — 12.00
Martedì ore 16.00 — 17.00
Mercoledì ore 10.00 - 12.00
Giovedì ore 11.00 - 12.00
Venerdì ore 10.00 - 12.00
La disposizione prevede anche la modifica dell'orario di servizio estivo per i dipendenti, per il periodo che va dalla terza settimana del mese di Giugno e fino alla seconda settimana del mese di Settembre.
Il Personale Stradale dovrà prestare servizio dalle ore 07.00 alle ore 13.00 dal Lunedì a Sabato, mentre il rimanente personale dalle ore 07.45 alle ore 14.15 dal Lunedì al Venerdì con rientro settimanale il Martedì.
I dipendenti, nell'ambito dell'istituto della flessibilità, potranno concordare, con il Direttore del rispettivo Settore di appartenenza, un diverso orario di entrata e di uscita, con possibilità di recupero delle eventuali ore prestate in meno.


Infoagrigento


Provincia: dal 13 giugno entra in vigore l'orario estivo
Cambiano gli orari alla Provincia Regionale di Agrigento. Il prossimo lunedì, 13 giugno, entrerà, infatti, in vigore l'orario di servizio estivo, così come disciplinato dalla Determinazione Presidenziale n. 119 del 31/05/2005.
L'apertura degli Uffici al pubblico sarà così articolata:
Lunedì ore 10.00 -- 12.00
Martedì ore 16.00 -- 17.00
Mercoledì ore 10.00 - 12.00
Giovedì ore 11.00 - 12.00
Venerdì ore 10.00 - 12.00
La disposizione prevede anche la modifica dell'orario di servizio estivo per i dipendenti, per il periodo che va dalla terza settimana del mese di Giugno e fino alla seconda settimana del mese di Settembre.
Il Personale Stradale dovrà prestare servizio dalle ore 07.00 alle ore 13.00 dal Lunedì a Sabato, mentre il rimanente personale dalle ore 07.45 alle ore 14.15 dal Lunedì al Venerdì con rientro settimanale il Martedì.
I dipendenti, nell'ambito dell'istituto della flessibilità, potranno concordare, con il Direttore del rispettivo Settore di appartenenza, un diverso orario di entrata e di uscita, con possibilità di recupero delle eventuali ore prestate in meno.

Riposizionamento Forza del Sud: soddisfatto Paolo Ferrara
"Le reazioni alla dichiarazione dell'on. Miccichè confermano la centralità dell'azione politica del partito di Forza del Sud in tutta la Sicilia". A sostenerlo è l'assessore provinciale Paolo Ferrara.
"Accolgo con molto favore - prosegue - le manifestazioni di interesse dell'on. Musotto, dell'on. Di Mauro e del nostro Presidente della Provincia prof. Eugenio D'Orsi, che confermano il carattere comune alle tematiche di Forza del Sud delle loro azioni politiche. Per questo auspico il consolidarsi sempre più delle azioni politiche ed amministrative dell'on. Cimino e dell'on. Di Mauro, che hanno dimostrato di avere in cuore le ragioni del meridione ed obiettivi che risultano essere loro comuni.Sono certo che tale auspicato consolidamento programmatico e sinergie di azioni, porteranno ulteriori benefici anche all'Ente Provincia Regionale di Agrigento che, con a capo il prof. Eugenio d'Orsi, potrà meglio valorizzare la propria attività amministrativa potendo contare su una maggiore e ampia disponibilità di uomini e di idee".
"In ultimo voglio fare un plauso all'attuale Presidente della Provincia il quale anch'esso ha sempre creduto in un progetto autonomistico caratterizzando in tal senso tutta la sua azione politico-amministrativa", conclude Paolo Ferrara


Sicilia24h


Polo Universitario, presentato Master di II livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali"
È Stato presentato al Polo Universitario il Master di II livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali".
Possono partecipare alla selezione, i candidati in possesso della laurea vecchio ordinamento in specialistica o magistrale, in discipline tecnico scientifiche coerenti con l'ambito di intervento del Master.
La finalità del programma è quella di fornire competenze interdisciplinari nell'ambito delle nanotecnologie applicate alla conservazione, valorizzazione e gestione dei Beni Culturali, con strumenti di ultima generazione, come spiega la professoressa Patrizia Livreri coordinatrice didattica: "Il Master fornisce competenze su tematiche generali e approfondimenti specifici che vanno ad integrare la formazione universitaria,per la creazione di un esperto altamente specializzato in un settore trainante per l'economia della Regione Siciliana quale la gestione del patrimonio culturale".
Il corso prevede una attività formativa di 1500 ore. Al termine del Master gli allievi acquisiranno un certificato di "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali" equivalenti a 60 crediti formativi.
Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 13 giugno alla Segreteria del Polo Universitario.
Sciacca, Auditorium di Contrada Marchesa: D'Orsi fa il punto della situazione
Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D'Orsi, dichiara la sua disponibilità a discutere della situazione dell'Auditorium di Contrada Marchesa a Sciacca annesso all'Istituto Agrario ed alberghiero Amato Vetrano. "La questione sollevata dal Consigliere Mario Lazzano e da Simone Di Paola è meritevole di essere approfondita, coinvolgendo tutti i soggetti interessati alla vicenda. Avere una struttura così prestigiosa ci impone un suo razionale utilizzo che ne valorizzi le potenzialità per il territorio. Per questo motivo esprimo la disponibilità della Provincia ad arrivare ad una conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'Auditorium che tenga conto delle esigenze dell'Istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura aperto alle istanze della società civile. Invito il Consigliere Mario Lazzano e l'Avv. Simone Di Paola a concordare un incontro per chiarire la questione.


Legambiente, "100 strade per giocare": iniziativa domani a Piazza Cavour
Si recupera nel pomeriggio di domani, venerdì 10 giugno, l'iniziativa organizzata nell'ambito della storica campagna di Legambiente dedicata ai più piccoli ed al loro diritto di vivere e giocare in libertà e sicurezza anche per strada, rinviata per il maltempo lo scorso 22 maggio. Inizialmente prevista in Centro Storico l'iniziativa, che gode dell'adesione e del gratuito patrocinio concesso dall'Amministrazione Comunale di Agrigento, oltre agli operatori, agli educatori ed ai volontari del Servizio Civile Nazionale delle Riserve Naturali "Macalube di Aragona" e "Grotta di Sant'Angelo Muxaro" ed ai volontari del Circolo Rabat e di Ecosportello Energia, quest'anno vede nel ruolo di animatori principalmente i giovani che anche nella nostra città dallo scorso mese di novembre partecipano attivamente al progetto "I Giovani cambiano il clima che cambia", promosso a livello nazionale dal Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive, da Legambiente Scuola e Formazione e dall'Unione degli Studenti, con l'adesione per quanto riguarda la nostra realtà della Provincia Regionale di Agrigento, Assessorato alla Politiche dell'Istruzione e del Lavoro. Domani pomeriggio, dalle 17,30 in poi, in Piazza Cavour e nel tratto del Viale delle Vittoria antistante, i giovani di Legambiente, coinvolgeranno i più piccoli in una divertentissima serie di "giochi di strada" ed in alcuni laboratori pratici sulle energie rinnovabili, con la costruzione di una mini-torre eolica e di un aereo solare. Ai bambini ed agli under 18 verrà chiesto anche di esprimere la loro opinione sull'energia nucleare. È prevista ovviamente la distribuzione dei gadget e del materiale informativo della campagna a tutti i partecipanti.


Provincia: dal 13 giugno entrano in vigore i nuovi orari
Cambiano gli orari alla Provincia Regionale di Agrigento. Il prossimo lunedì, 13 giugno, entrerà, infatti, in vigore l'orario di servizio estivo, così come disciplinato dalla Determinazione Presidenziale n. 119 del 31/05/2005.
L'apertura degli Uffici al pubblico sarà così articolata:
Lunedì ore 10.00 — 12.00
Martedì ore 16.00 — 17.00
Mercoledì ore 10.00 - 12.00
Giovedì ore 11.00 - 12.00
Venerdì ore 10.00 - 12.00
La disposizione prevede anche la modifica dell'orario di servizio estivo per i dipendenti, per il periodo che va dalla terza settimana del mese di Giugno e fino alla seconda settimana del mese di Settembre.
Il Personale Stradale dovrà prestare servizio dalle ore 07.00 alle ore 13.00 dal Lunedì a Sabato, mentre il rimanente personale dalle ore 07.45 alle ore 14.15 dal Lunedì al Venerdì con rientro settimanale il Martedì.
I dipendenti, nell'ambito dell'istituto della flessibilità, potranno concordare, con il Direttore del rispettivo Settore di appartenenza, un diverso orario di entrata e di uscita, con possibilità di recupero delle eventuali ore prestate in meno.


Provincia, domenica l'annullo speciale Poste Italiane e Orchestra sinfonica Toscanini
Domenica 12 giugno, l'atrio del Palazzo della Provincia Regionale di Agrigento ospiterà un grande evento. Poste Italiane,infatti, su richiesta della Provincia Regionale di Agrigento, ha realizzato, in occasione del 150° anniversario della prima seduta del Consiglio Provinciale, uno speciale annullo postale. L'annullo si potrà ottenere nella giornata di domenica, dalle ore 16,30, nello spazio allestito all'interno del Palazzo della Provincia. Un evento che sicuramente richiamerà i marcofili agrigentini. Il momento celebrativo, sarà preceduto dal saggio sinfonico - corale dell'orchestra e coro dell' Istituto Superiore di Studi Musicali "Arturo Toscanini" di Ribera. L'istituto, diretto dal Professor Claudio Montesano, fondato nel 1991, che festeggia il 20° anniversario della fondazione , per l'occasione, proporrà un concerto di altissimo livello. Cento elementi, diretti dal professor Antonio Giovanni Bono eseguiranno il "Gloria" ed il "Concerto per chitarra ed archi" di Vivaldi , il " Concerto per flauto e orchestra" di Mozart, Il "Concerto per violino ed orchestra" e "L'inno alla gioia" di Beethoven." Ancora una volta il palazzo della Provincia si apre al territorio - dice il Presidente D'Orsi - grazie alla collaborazione di Poste Italiane, è stato realizzato un annullo postale per ricordare un momento saliente della nostra storia: la prima seduta del Consiglio Provinciale. Desidero, per questo, ringraziare il Direttore provinciale di Poste Italiane Carola De Paoli. Una serata memorabile, resa ancora più bella dalle melodie dell'orchestra e del coro dell'Istituto Toscanini di Ribera, fiore all'occhiello dell'Ente e dell'intera provincia che, quest'anno, festeggia vent'anni di successi e di traguardi raggiunti". La manifestazione sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.


Lavalledeitempli


Polo Universitario - Master di II livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali"
Agrigento - Possono partecipare alla selezione, i candidati in possesso della laurea vecchio ordinamento in specialistica o magistrale, in discipline tecnico scientifiche coerenti con l'ambito di intervento del Master.
La finalità del programma è quella di fornire competenze interdisciplinari nell'ambito delle nanotecnologie applicate alla conservazione, valorizzazione e gestione dei Beni Culturali, con strumenti di ultima generazione, come spiega la professoressa Patrizia Livreri coordinatrice didattica: "Il Master fornisce competenze su tematiche generali e approfondimenti specifici che vanno ad integrare la formazione universitaria,per la creazione di un esperto altamente specializzato in un settore trainante per l'economia della Regione Siciliana quale la gestione del patrimonio culturale".
Il corso prevede una attività formativa di 1500 ore. Al termine del Master gli allievi acquisiranno un certificato di "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali" equivalenti a 60 crediti formativi.
Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 13 giugno alla Segreteria del Polo Universitario.


Domenica 12 giugno annullo speciale Poste Italiane e Orchestra sinfonica "Toscanini"
Domenica 12 giugno, l'atrio del Palazzo della Provincia Regionale di Agrigento ospiterà un grande evento.
Poste Italiane,infatti, su richiesta della Provincia Regionale di Agrigento, ha realizzato, in occasione del 150° anniversario della prima seduta del Consiglio Provinciale, uno speciale annullo postale.
L'annullo si potrà ottenere nella giornata di domenica, dalle ore 16,30, nello spazio allestito all'interno del Palazzo della Provincia.
Un evento che sicuramente richiamerà i marcofili agrigentini.
Il momento celebrativo, sarà preceduto dal saggio sinfonico - corale dell'orchestra e coro dell' Istituto Superiore di Studi Musicali "Arturo Toscanini" di Ribera.
l'istituto, diretto dal Professor Claudio Montesano, fondato nel 1991, che festeggia il 20° anniversario della fondazione , per l'occasione, proporrà un concerto di altissimo livello. Cento elementi, diretti dal professor Antonio Giovanni Bono eseguiranno il "Gloria" ed il "Concerto per chitarra ed archi" di Vivaldi , il " Concerto per flauto e orchestra" di Mozart, Il "Concerto per violino ed orchestra" e "L'inno alla gioia" di Beethoven.
" Ancora una volta il palazzo della Provincia si apre al territorio - dice il Presidente D'Orsi - grazie alla collaborazione di Poste Italiane, è stato realizzato un annullo postale per ricordare un momento saliente della nostra storia: la prima seduta del Consiglio Provinciale. Desidero, per questo, ringraziare il Direttore provinciale di Poste Italiane Carola De Paoli. Una serata memorabile, resa ancora più bella dalle melodie dell'orchestra e del coro dell'Istituto Toscanini di Ribera, fiore all'occhiello dell'Ente e dell'intera provincia che, quest'anno, festeggia vent'anni di successi e di traguardi raggiunti".
La manifestazione sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.


Agrigentooggi


Polo, presentato Master "Ricercatore esperto di nanotecnologie per i beni culturali".
È Stato presentato al Polo Universitario il Master di II livello in "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali".
Possono partecipare alla selezione, i candidati in possesso della laurea vecchio ordinamento in specialistica o magistrale, in discipline tecnico scientifiche coerenti con l'ambito di intervento del Master.
La finalità del programma è quella di fornire competenze interdisciplinari nell'ambito delle nanotecnologie applicate alla conservazione, valorizzazione e gestione dei Beni Culturali, con strumenti di ultima generazione, come spiega la professoressa Patrizia Livreri coordinatrice didattica: "Il Master fornisce competenze su tematiche generali e approfondimenti specifici che vanno ad integrare la formazione universitaria,per la creazione di un esperto altamente specializzato in un settore trainante per l'economia della Regione Siciliana quale la gestione del patrimonio culturale".
Il corso prevede una attività formativa di 1500 ore. Al termine del Master gli allievi acquisiranno un certificato di "Ricercatore esperto di nanotecnologie e nanomateriali per i beni culturali" equivalenti a 60 crediti formativi.
Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 13 giugno alla Segreteria del Polo Universitario.


Auditorium Sciacca, D'Orsi disponibile alla discussione
AGRIGENTO - Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D'Orsi, dichiara la sua disponibilità a discutere della situazione dell'Auditorium di Contrada Marchesa a Sciacca annesso all'Istituto Agrario ed alberghiero Amato Vetrano.
"La questione sollevata dal Consigliere Mario Lazzano e da Simone Di Paola è meritevole di essere approfondita, coinvolgendo tutti i soggetti interessati alla vicenda. Avere una struttura così prestigiosa ci impone un suo razionale utilizzo che ne valorizzi le potenzialità per il territorio.
Per questo motivo esprimo la disponibilità della Provincia ad arrivare ad una conclusione condivisa che vada nella direzione di un ragionevole utilizzo dell'Auditorium che tenga conto delle esigenze dell'Istituto Amato Vetrano e nello stesso tempo che sia possibile un uso adeguato alle caratteristiche della struttura aperto alle istanze della società civile. Invito il Consigliere Mario Lazzano e l'Avv. Simone Di Paola a concordare un incontro per chiarire la questione.


Esami idoneità trasporto merci, interrogazione di Lazzano
Riceviamo e pubblichiamo l'interrogazione presentata dal consigliere provinciale Mario Lazzano al Presidente della Provincia e al Presidente del Consiglo provinciale.
Il Sottoscritto Consigliere Provinciale del PDL, Mario Lazzano,interroga la S.V. per sapere:
-Premesso che le Provincie ai sensi del D. Lgs.n. 395/2000 hanno il compito Istituzionale del rilascio dell'Attestato di Idoneità Professionale per l'accesso alla Professione di Trasportatore su strada di merci per conto terzi nel settore dei Trasporti Nazionali ed Internazionali nel rispetto della normativa Comunitaria,Statale e Regionale previo superamento della prova d'esame;
-Che con Determina Presidenziale n.74 del 16/04/2010 è stato approvato il Regolamento che disciplina modalità ed applicazioni;
-Che all'art. 2 del citato Regolamento sono Istituite n. 3 SESSIONI ORDINARIE D'ESAME : 1° Sessione d'esame dal 15 marzo al 15 aprile;2° sessione dal 1 giugno al 15 luglio; 3° sessione dal 15 ottobre al 30 novembre di ogni anno;
-Che, a tutt'oggi, nonostante numerosissime lamentele da parte di candidati che hanno già regolarmente presentato istanza, versato la relativa quota di 100 Euro per la partecipazione agli esami, non si è svolta nessuna prova d'esame per l'anno in corso (siamo fermi allo scorso anno-pare che gli uffici abbiano ancora da esaminare la terza sessione del 2010 perché la Commissione preposta non si riunisce);Se ciò risulta vero è gravissimo;
-Considerato il forte momento di crisi economica ed occupazionale- non consente alibi di sorta alle Amministrazioni Pubbliche che, devono solamente rilasciare un attestato per mettere nelle condizioni un padre di famiglia di intraprendere la propria e autonoma attività di AUTOTRASPORTATORE a costo zero per l'Ente;
Per Quanto sopra esposto Le chiedo:
-Quali sono i motivi che a tutt'oggi hanno ostacolato lo svolgimento delle prove d'esame per il rilascio dell'Attestato Professionale di trasportatore su strada di merci conto terzi?
-Quali e quanti sono i Componenti della Commissione esaminatrice?
-Non ritiene la S.V. di potenziare l'organico della/e Commissioni per smaltire l'eventuale arretrato dando risposte concrete a costo zero per l'Ente Provincia a molti padri di famiglia che aspettano gli interminabili tempi della nostra Burocrazia?
L'Interrogante chiede urgente risposta durante la prossima seduta del Consiglio Provinciale


L'altraagrigento


197 anni dell'Arma, il comandante a D'Orsi: "con incendio sua casa toccato il fondo" .
"Desidero congratularmi con il Colonnello Mario Di Iulio, Comandate provinciale dell'Arma dei Carabinieri, per l'alto profilo professionale, le emozioni ed il grande spirito di Corpo che Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri della Fedelissima hanno saputo esprimere nella cerimonia per le celebrazioni del 197° annuale della fondazione". Lo ha detto il Presidente della Provincia Eugenio D'Orsi che il 6 giugno scorso a presenziato alla cerimonia nella città marinara che, per l'occasione si è tinta di "rosso e turchino". "Ringrazio il Colonnello Di Iulio - continua il Presidente D'Orsi - per l'attestato di vicinanza e di stima che mi ha voluto manifestare".
Il Comandante provinciale, infatti, nel suo discorso, tracciando il bilancio di un anno di attività, si è soffermato sulla crescente escalation di atti intimidatori nei confronti di amministratori locali del territorio agrigentino, sottolineando: "Si è toccato il fondo il 4 gennaio 2011 con l'incendio dell'abitazione estiva del Presidente della Provincia Eugenio D'Orsi. Questi atti criminali - continua il Comandante - sono la risposta a quegli amministratori che pestano i piedi, che hanno la forza ed il coraggio di dire no, che vogliono far rispettare le regole" e, rivolgendosi a D'Orsi afferma: "Presidente posso assicurare che l'Arma e le forze di polizia continueranno ad indagare e a starle vicino".
"La festa di oggi ha un significato particolare - ha continuato D'Orsi - perchè chiude un anno di grandi risultati. La cattura di pericolosi latitanti coronano il lavoro capillare dell'Arma dei Carabinieri . La strategia del Colonnello Mario Di Iulio, di celebrare gli anniversari dell'Arma in tutto il territorio provinciale è arguta, e fa del Comandante un uomo che riesce a mescolare sentimenti e risorse per il bene della collettività".
Il Presidente D'Orsi ha, alla fine della cerimonia, consegnato la targa dell'Ente al Capitano Giuseppe Asti ed al Vice Questore primo dirigente Ferdinando Guarino.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO