1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
/ Comunicati stampa » 2015 » Dicembre » 16 » Stage formativo turistico, accordo tra Libero Consorzio e Università Bocconi.

Stage formativo turistico, accordo tra Libero Consorzio e Università Bocconi.

 

E' stata sottoscritta la convenzione tra il Libero Consorzio Comunale e la prestigiosa Università "Bocconi" di Milano che aveva richiesto la realizzazione di stage e tirocini formativi di studenti universitari. L'accoglimento di studenti in attività di stage rientra, infatti, nella collaborazione da anni avviata tra il Libero Consorzio (ex Provincia Regionale di Agrigento) con varie Università della nostra regione ed extra regionali. Lo stage formativo inizierà nel giugno del prossimo anno e sarà effettuato nella sede del Settore Promozione Turistica dalla studentessa Gaia Rossi, iscritta al secondo anno del corso di laurea in "Economia e management per arte, cultura e comunicazione" (facoltà di Economia della Bocconi). La tirocinante avrà l'opportunità di conoscere, e quindi proporre, prodotti e servizi turistici, in coerenza con gli obiettivi dell'Ente. Particolare importanza sarà data al tema della  Comunicazione, che per il Settore Promozione Turistica è un segmento di intervento di fondamentale importanza per costruire un'immagine del territorio agrigentino suscettibile di vero interesse da parte di operatori e turisti.  Lo stage prevede due fasi per la formazione della studentessa e l'acquisizione di competenze, conoscenze specifiche e tecniche, relazionali e trasversali. La prima fase punterà sulla conoscenza dell'Ente e del Settore Promozione Turistica (organizzazione, programmazione e  normativa di riferimento in materia di turismo e sviluppo economico;  conoscenza ed erogazione dei servizi turistici; conoscenza del territorio: beni archeologici, beni artistici,  beni culturali, beni ambientali, musei, uffici, Enti Pubblici e Privati  turistici di riferimento; analisi della destinazione turistica in provincia; conoscenza degli stakeholder del turismo in provincia; principali manifestazioni ed eventi). La seconda fase punterà invece sulla progettazione di nuovi depliant per segmento (a tema), in modo da creare prodotti turistici diversificati (per esempio archeologia, riserve naturali, enogastronomia, ecc.) e ipotizzare nuove strategie di comunicazione per alcuni eventi di rilievo che si svolgono annualmente in provincia.Prosegue, dunque, l'impegno del Settore Promozione Turistica, che, in linea con le competenze attribuite alle ex Province Regionali percorre nuove strade per rilanciare l'immagine del territorio e delle sue attrattive.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO