1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
/ Comunicati stampa » 2024 » Febbraio » 9 » Nell'atrio del Palazzo della Provincia presentata la mostra degli studenti del Liceo Artistico "G. Bonachia" di Sciacca in memoria delle vittime delle foibe.

Nell'atrio del Palazzo della Provincia presentata la mostra degli studenti del Liceo Artistico "G. Bonachia" di Sciacca in memoria delle vittime delle foibe.

 
E' stata presentata questa mattina, alla presenza del Prefetto e del Commissario straodinario, presso l'atrio del palazzo della Provincia Regionale, la mostra di pittura realizzata dal Liceo Artistico " G. Bonachia" facente parte dell'Istituto Fazello di Sciacca. L'iniziativa organizzata dall'Istituto saccense guidato dal Dirigente Leomardo Mangiaracina e' stata apprezzata dal Commissario straordinario del Libero Consorzio e si inserisce, tra le diverse iniziative nelle scuole, per ricordare la giornata del 10 febbraio, dichiarata dal Governo italiano con la legge n. 92 del 2004 " Giornata del ricordo in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano - dalmata, delle vicende del confine orinetale e concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati". Si tratta di diverse opere tra dipinti, pannelli e dei vasi in ceramica, lavorati dagli studenti del Liceo e rimarranno esposti fino alla settimana prossima negli orari di apertura giornaliera del Palazzo la mattina ed il pomeriggio. Le opere ritraggono artisticamente un pezzo di storia sulle foibe, meglio considerate come voragini rocciose dell'altopiano del Carso, utilizzate alla fine della seconda guerra mondiale per "infoibare" (spingere nella foiba) migliaia di istriani e triestini, italiani ma anche slavi, antifascisti e fascisti, colpevoli di opporsi all'espansionismo comunista. La mostra inagurata questa mattina, voluta fortemente dal settore della Pubblica istruzione, diretto dalla Dirigente Antonietta Testone, intende sensibilizzare il mondo della scuola alla diffusione ed alla conoscenza dei tragici eventi in modo da conservare la memoria di quelle drammatiche vicende.


Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO