1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
/ Comunicati stampa » 2024 » Maggio » 13 » Giornalisti ieri, oggi e' domani. I giornalisti si incontrano presso l'aula Giglia del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

Giornalisti ieri, oggi e' domani. I giornalisti si incontrano presso l'aula Giglia del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

Si e' svolto presso l'aula "Luigi Giglia" del Libero Consorzio Comunale di Agrigento un interessante incontro organizzato dall'Ordine dei Giornalisti sul tema: Giornalisti ieri, oggi č domani: la professione che cambia, il mestiere che sarą tra libertą di stampa, norme bavaglio, giornalismo precario, carte deontologiche. Limiti del diritto di cronaca, rischi e diritti dei cronisti. A porgere i saluti del Commissario straordinario, impeganto in altra sede istituzionale, il capo di gabinetto Antonietta Testone che ha ringraziato l'Ordine per l'importanza del tema in discussione presso l'aula consiliare, sempre aperta al dibattito ed al confronto. Un tema particolarmete spinoso, come ricordato, sul quale si sono confrontati Roberto Gueli, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti in Sicilia e Condirettore Rai dei TGR, Tiziana Tavella, Presidente del Consiglio regionale dell'Assostampa e coordinatrice della Commissione nazionale lavoro autonomo della Fsni, Roberto Ginex, consigliere nazionale della Fnsi, Sergio Magazzł, segretario provinciale di Assostampa Messina e vice presidente vicario dell'Ussi Sicilia ( Unione Stampa sportiva italiana), Tommaso Daquanno, Direttore della Federazione nazionale stampa italiana e Alessandra Costante, Segretaria Generale della Federazione nazionale della stampa Italiana. Dario Broccio, responsabile redazione di Agrigento de "La Sicilia" ha moderato il dibattito sul tema che riveste, oggi, particolare rilevanza e Gero Tedesco, giornalista del Giornale di Sicilia e segretario dell'assostampa di Agrigento ha posto l'attenzione sui rischi ed i diritti dei cronisti. L'importanza del ruolo del giornalista in un contesto mediatico che cambia velocemente, una forte precarizzazione del mestiere, i limiti del diritto di cronaca ed altro ancora ha stuzzicato diversi interventi dei giornalisti, all'interno della sala consiliare creando un vivace e proficuo dibattito.


Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO